HOME
CHI SIAMO
BIBLIOGRAFIA
GALLERIA FOTOGRAFICA
CONTATTI

 

SUDAFRICA-TERRITORIO E CLIMA
POPOLAZIONI
LINGUE E RELIGIONI
STORIA
BIOGRAFIA DI NELSON MANDELA

APARTHEID

ISTITUZIONI POLITICHE E GOVERNI RECENTI

APARTHEID

apartheid cartello L’apartheid era la politica di segregazione razziale, fondata dal governo bianco del Sudafrica nel dopoguerra, rimasta in vigore fino al 1994. Un’Assemblea Generale nel 1973 chiamò l’apartheid “crimine internazionale” e di recente questa segregazione razziale è stata inserita nella lista dei crimini contro l’umanità. Il termine “apartheid” fu usato, nell’ambito politico, nel 1917 dal primo ministro sudafricano Jan Smuts, ma venne introdotta nel sistema legislativo dopo la vittoria del National Party, avvenuta nel 1948. L’apartheid si poneva principalmente due obbiettivi: la divisione tra bianchi e neri e la creazione dei bantustan. Nel 1924 vennero introdotti nel paese i primi elementi di segregazione razziale e nel 1939 Jan Smuts salì al potere e il progetto degli afrikaner, che erano favorevoli ad una politica razzista, non poté andare avanti. La filosofia dell’apartheid diceva di voler dare ai gruppi razziali l’opportunità di condurre il loro sviluppo sociale con le loro tradizioni. Nel 1948 l’apartheid entrò in vigore. A partire dal 1956 la politica dell’apartheid venne estesa a tutti i cittadini e in quel periodo milioni di neri furono sfruttati, privandoli di ogni diritto sia politico che civile. La popolazione nera doveva essere munita di passaporti speciali per muoversi da un posto all’altro, altrimenti i neri venivano arrestati o subivano delle terribili pene. Intorno agli anni ’60 sia i neri che i bianchi, iniziarono a creare delle proteste contro l’apartheid, infatti l’ala armata dell’ANC incominciò ad usare la forza, creando delle azioni di sabotaggio contro gli obbiettivi strategici. Nel 1975 si decise che le leggi dovevano essere scritte in lingua afrikaans, che doveva essere insegnata e utilizzata in tutte le scuole. Negli anni ’90, con la liberazione di Nelson Mandela, l’apartheid crollò. Con le elezioni nel 1994 dell’ANC, si è dato inizio a una nuova costituzione democratica, che da allora è in vigore. Nel 1995 è nata la Commissione per la verità e la Riconciliazione, che si occupa di ricercare varie testimonianze sui crimini compiuti per ordine del precedente governo. Ancor oggi il Sudafrica sta lottando contro l’esclusione sociale ed economica.

 

SUDAFRICA, TERRITORIO E CLIMA, POPOLAZIONI, LINGUE E RELIGIONI, STORIA, BIOGRAFIA DI NELSON MANDELA, ISTITUZIONI POLITICHE E GOVERNI RECENTI